Hospitality jobs

I lavori più diffusi e più facili da trovare per chi è in possesso di uno working holiday visa appartengono al campo della cosiddetta “hospitality”: camerieri, baristi, cuochi, aiuto cuochi, sono tra le professioni più richieste.

Il modo migliore per ottenere un lavoro di questo tipo è sicuramente girare la città da cima a fondo lasciando curriculum, entrando personalmente nei locali e chiedendo di parlare con il manager.

Se si conosce l’inglese e si è determinati ad ottenere un lavoro è quasi impossibile non trovarlo!

È importante cercarlo nel modo giusto, con un curriculum ad hoc a seconda del lavoro per cui si fa domanda, con un atteggiamento positivo e determinato quando ci si presenta nei locali, pronti a spendere qualche parola per presentarsi nel migliore dei modi.

Se farete una buona impressione, allora vi verrà offerta una prova, “trial”, ovvero un turno di qualche ora, per lo più non retribuito, in cui avrete la possibilità di mostrare le vostre capacità e la vostra determinazione ad ottenere quel lavoro.

Se la prova avrà un esito positivo allora sarete richiamati: avrete ottenuto il vostro primo lavoro! Se il vostro inglese è ancora limitato, è consigliabile iniziare come runner (si occupa di apparecchiare, sparecchiare, portare cibi e bevande ai tavoli) per poi passare a waiter, che deve parlare con i clienti e prendere le ordinazioni.

Per lavorare in bar e ristoranti che servono alcolici è richiesto un certificato RSA (Responsible Service of Alcohol), che viene rilasciato dopo un corso di mezza giornata e costa 65 dollari australiani.

In genere le paghe si aggirano intorno ai 15/18 dollari australiani all’ora più le mance. Gli stipendi vengono pagati settimanalmente o ogni due settimane.

Lavorare nella ristorazione Australia

Comments are closed.